Home

Immagine

Importanti investimenti nelle infrastrutture turistiche ma rimane ancora incerta la stabilità del Paese.

La catena Radinsson Blu Hotel ha deciso di investire in Costa d’Avorio realizzando un mega hotel da 252 stanza presso l’aeroporto internazionale della Capitale: Abidjian.

Il Radisson Blu Abidjian Airport sarà inaugurato nel 2014.

Radisson Blu Hotels Group é di proprietà della Carlson Rezidor Hotel Group, la decima catena alberghiera al mondo.

La Carlson Rezidor Hotel Group sta investendo pesantemente nel Continente Africano considerato dai strateghi della multinazionale l’area più importante per il futuro del turismo. Già presente in venti Paesi Sub-Sahariani con 46 hotel di lusso e 11.000 stanze, ha recentemente annunciato un piano di nuovi investimenti in altri Paesi tra cui la Costa d’Avorio.

Il Radisson Blu Abidjian Airport oltre alle 252 stanze di lusso, offrirà alla sua clientela business class longues, bar, vari ristoranti di cucina africana ed internazionale, una sala da pranzo per cerimonie private, una piscina all’aperto, palestre, saune, un piccolo centro commerciale, e sette aule di conferenze.

Una scelta coraggiosa quella del Carlson Rezidor Hotel Group, che sembra rispondere agli appelli del Presidente Outattara e alle facilitazioni economiche attuate per attirare gli investimenti stranieri, considerati indispensabili per rafforzare la fragile pace ed uscire dalla situazione post-conflitto.

La Costa d’Avorio sembra essere uscita dal suo ciclo decennale di violenze e di guerre civili grazie all’intervento militare francese nel 2011 deciso dall’Eliseo che era entrato in aperto contrasto con l’ex Presidente Laurent Gagbo, ora detenuto presso la Corte Internazionale dei Crimini (ICC) all’Aia in attesa di essere processato per crimini contro l’umanità.

La decisione della ICC contro Gagbo ha suscitato non pochi sospetti di “giustizia selettiva” in quanto l’attuale Presidente (anche lui reo di crimini contro l’umanità commessi durante il periodo della guerra civile) non é stato indagato.

Il processo di riconciliazione nazionale sembra non dare i frutti sperati e il Presidente Ouattara ha difficoltà a controllare le sue milizie del nord che spesso si abbandonano ad atti di banditismo contro la popolazione e i commercianti, sopratutto all’interno del Paese.

Ouattara é convinto che la ripresa economica tramite gli investimenti stranieri sia l’unica soluzione in grado di attenuare antichi rancori razziali su cui per anni i due signori della guerra si sono appoggiati e formentato.

Una ribellione pro-Gagbo é iniziata nel giugno scorso. Oltre a delle azioni spettacolari ed altamente mediatiche come l’uccisione di 11 Caschi Blu e l’attacco ad una caserma nella capitale la ribellione per il momento non sembra possedere la capacità militare per rovesciare l’attuale Governo.

La ribellione é associata a qualche Warlord liberiano che dopo la fine della guerra civile in Liberia (1994) aveva prestato i suoi servizi mercenari al Presidente Gagbo. Le basi della ribellione ivoriana sono collocate nelle foreste liberiane prossime ai confini.

Il Governo del Presidente Ellen Johnson Sirlear e la missione di pace ONU: UNMIL al momento non hanno preso misure contro i ribelli ivoriani a causa delle complicate connessioni tra essi e altri Warlord liberiani che occupano alte cariche nel Governo Sirleaf.

Fulvio Beltrami

Kampala Uganda

One thought on “Il Radisson Blu Hotel Group apre in Costa d’Avorio.

  1. Pingback: Il Radisson Blu Hotel Group apre in Costa d’Avorio. | fulviobeltramiafrica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...