Home

news007px

Il movimento popolare ugandese: Lunedì Nero, ha ottenuto la prima vittoria nella sua lotta contro la corruzione.

Nel rapporto annuale contro la corruzione, commissionato dal Ispettorato Generale del Governo (IGG) e redatto dalla Centro di Ricerche Politiche ed Economiche, per la prima volta si pone l’accento sui scarsi risultati ottenuti malgrado la mega inchiesta ordinata dal Presidente Yoweri Museveni e condotta dalla Direttrice del dipartimento della polizia “Criminal Investication Directorarte” (CID): Grace Akullo che ha coinvolto vari Ministeri e la Cairo International Bank.

“I vertici del Governo preferiscono difendere i colpevoli di corruzione invece di incriminarli”, afferma il portavoce della polizia Judith Nabaakooba. Questa diretta accusa pronunciata dalla polizia ha avuto un ampio eco tra l’opinione pubblica che individuo un inizio di cambiamento nell’atteggiamento delle istituzioni fino ad ora adottato nei confronti della corruzione. Normalmente la polizia é legata all’esercito UPDF e ha sempre supportato Governo e Presidente.

Il rapporto, reso pubblico in occasione della Giornata Mondiale con la Corruzione analizza in dettaglio il connubio tra la pubblica amministrazione e il settore privato nazionale ed internazionale entrambi rei di alimentare la corruzione nei vari lavori pubblici promossi dal Governo. L’associazione tra le parti va dall’aggiudicazione degli appalti pubblici al monitoraggio della realizzazione delle opere, spesso eseguita senza rispettare le caratteristiche tecniche previste. In vari casi i lavori vengono abbandonati dopo che la ditta ha riscosso un consistente ed anomalo anticipo.

Il rapporto si concentra anche sul settore sanitario, definito dai redattori il più corrotto della Regione dei Grandi Laghi. La presenza della corruzione nella sanità ugandese é tre volte maggiore rispetto al Kenya e alla Tanzania, mettendo a rischio il raggiungimento l’obiettivo dl Millenniun Development Goals: garantire alla popolazione il diritto universale alla salute.
“L’elevata corruzione crea inefficienze, discriminazioni finanziarie, e reati sui malati in un settore critico in cui lo Stato ha la responsabilità di provvedere un servizio sanitario di eccellenza per la popolazione”, recita il rapporto.

La corruzione si manifesta in varie forme: richiesta di denaro ai pazienti per cure gratuite; appropriazione indebita dei fondi destinati alla lotta contro il HIV/AIDS, la malaria, la tubercolosi; il furto di medicinali per rivenderli sul mercato o dirottarli nelle cliniche private dei medici statali; l’assenteismo; il falso in bilancio. Il fenomeno é così diffuso che coinvolge grandi ospedali, centri sanitari rurali, dottori, infermieri, ausiliari.

Il rapporto richiede al Governo di seguire l’esempio del vicino Rwanda che registra un tasso di corruzione pari al 1%.
Parallelamente al rapporto il portavoce della Banca Mondiale: Ahmadou Ndiaye ha dichiarato al Daily Monitor che l’istituto finanziario internazionale possiede: “prove inconfutabili che mettono in discussione l’integrità e la fiducia del Governo Ugandese. Efficaci misure devono essere applicate per combattere la corruzione. Rapporti come quello redatto dalla IGG sono un valido aiuto per raggiungere l’obiettivo”.

Una settimana fa Unione Europea, Gran Bretagna, Austria e Banca Mondiale hanno annunciato la sospensione di 300 milioni di dollari promessi come aiuti bilaterali.

L’analisi dettagliata le le critiche dirette contenute nel rapporto e pronunciate da alti funzionari della polizia erano inimmaginabili solo un anno fa. Segno che il Black Monday sta raccogliendo i primi frutti della sua campagna nazionale contro la corruzione.
Il Lunedì Nero é una inziativa della Coalizione Ugandese Anti Corruzione (ACCU) in collaborazione con la associazione: Uganda Debt Network, il Forum delle Ong Ugandesi e due Ong internazionali: Action Aid, Transparency International.

L’obiettivo del movimento é quello di provvedere un supporto alla leadership e alle istituzioni del Paese nella lotta contro la corruzione.

Fulvio Beltrami.
Kampala Uganda

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...