Home

Immagine

Verso le 6 del mattino di domenica 01 settembre reparti dell’esercito Rwandese hanno varcato la frontiera con la Repubblica Democratica del Congo nelle località di Ruthsuru e Bugarama attestandosi a 28 km da Goma, capoluogo della provincia del Nord Kivu. Secondo fonti diplomatiche che risiedono a Goma il Rwandan Democratic Force (RDF) non avrebbe ancora ingaggiato i combattimenti con l’esercito Congolese (FARDC). I soldati ruandesi starebbero sicurizzando il territorio conquistato per allestire la logistica necessaria alla grosso della forza di invasione stazionata al confine.

La forza di invasione sarebbe per il momento composta da 6 divisioni di fanteria, e 4 divisione di carri armati con copertura aerea assicurata da elicotteri da combattimento posizionati da venerdì scorso lungo la frontiera con il Congo assieme a numerose batterie di artiglieria pesante puntate contro le principali città Goma e Bukavu. Lo spiegamento delle forze armate ruandesi alla frontiera sarebbe la risposta ai continui bombardamenti sui civili ruandesi provenienti dal Congo.

34 tra bombe di obici e missili sono stati sparati dal Congo durante le ultime due settimane creando varie vittime tra I civili. Il Rwanda accusa l’esercito Congolese di attuare inaccettabili provocazioni mentre il contingente di pace ONU in Congo, MONUSCO, afferma che gli autori dei bombardamenti siano in realtà I ribelli del M23 con l’obiettivo di coinvolgere il Ruanda nel conflitto con l’esercito regolare congolese.

Una settimana fa un modesto contingente militare ugandese, composto da un battaglione di fanteria e due carri armati ha oltrepassato la frontiera Congolese attestandosi a 20 km. Fino ad ora la FARDC non avrebbe attaccato gli invasori ugandesi.

Il conflitto regionale sembra imminente. Domani i Capi di Stato della Regione dei Grandi Laghi parteciperanno ad una riunione straordinaria nel tentativo di scongiurare la Terza Guerra Pan Africana in Congo

 Nei prossimi giorni aggiornamenti sulla grave crisi regionale verranno pubblicati sul quotidiano online L’Indro.

Fulvio Beltrami

Kampala Uganda

3 thoughts on “Breaking News Il Rwanda entra in Congo.

  1. Pingback: Rwandan troops cross border into DR Congo territory | News wire

    • Caro Fausto,

      La situazione all’est del Congo e’ estremamente delicata e i problemi risalgono al 1994 quando vi fu il genocidio in Rwanda. Per ora l’offensiva diplomatica dell’Unione Africana e dell’Uganda per arrivare ad una pace regionale sembra aver bloccato sia la minaccia del Rwanda di invadere il Congo che la possibilita’ per le forze genocidarie rwandesi del Force Democratique pour la Liberation du Rwanda (FDLR) di invadere dal Congo il Rwanda compiendo un secondo gencodio.

      Comunque la situazione e’ ancora tesa e molto complicata. Da parte sua il Rwanda non e’ innocente visto che appoggia la ribellione congolese all’est denominata M23. Anche l’Uganda, promotrice delle inziative di pace supporta segretamente il M23.

      In ballo ci sono interessi minerari e petroliferi che coinvolgono anche molte multinazionali occidentali.

      Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...