Home

images

A seguito del comunicato stampa emesso dalla Comunità di Sant’Egidio riguardante la riunione avvenuta a Roma con il gruppo terroristico ruandese FDLR e autorità ONU e U.E. si invia lettera aperto al fondatore della Comunità per una richiesta di ulteriori chiarimenti.

Gentile Don Francesco Tedeschi,

Ho potuto prendere visione del comunicato emmesso dalla Comunità Sant’Egidio riguardante la riunione avvenuta il 26 giugno 2014 a Roma con la finalità dell’incontro di testare la credibilità del processo di disarmo volontario iniziato dal gruppo terroristico ruandese Forze Democratiche di Liberazione del Rwanda. Comunicato puntualmente pubblicato sul quotidiano online italiano ReteLuna (sezione Frammenti Africani) e sulla piattaforma giornalistica americana All Voices ove sono stati pubblicati gli articoli scritti dal sottoscritto su questa riunione, in conformità alla correttezza giornalistica e al diritto della informazione.

A questo proposito vorrei sottoporle alcune domande che potrebbero chiarire la posizione della Comunità di Sant’Egidio in questo delicato processo di pace regionale.

Secondo le informazioni a mia disposizione la riunione è stata svolta a seguito di una inziativa della Comunità di Sant’Egidio in collaborazione con la MONUSCO e su auspicio del Ministero Affari Esteri Francese. Al contrario il comunicato afferma che la Comunità di Sant’Egidio ha risposto positivamente alla domanda degli Inviati Speciali ONU e della MONUSCO per organizzare l’evento. La visione della  eventuale lettera di richiesta ricevuta da queste autorità internazionali o, in assensa di essa, la conferema da parte di queste autorità internazionali a vostro avviso promotrici dell’iniziativa chiarirebbe ogni dubbio.

Nel comunicato si afferma l’assenza del Inviato Speciale dell’Unione Africana Boubacar Diarra e dei rappresentanti del governo Ruandese, della SADEC e della ICGRL. Gentilmente si richiede se tali autorità siano state contattate, informate sulla natura e gli obiettivi della riunione e di conseguenza invitate.

L’inziativa richiesta da ONU e MONUSCO, secondo vostra versione dei fatti, è stata preventivamente concordata con il governo Ruandese?

Prendendo atto della vostra smentita sulla presenza alla riunione di Gaston Iyamuremye, Vice Presidente delle FDLR gentilmente si chiede la possibilità di conoscere l’identità dei rappresentanti delle FDLR presenti il 26 giugno 2014.

Prendendo atto della vostra spiegazione riguardo l’assenza di conferenze stampa e la segretezza che ha protetto questo incontro per evitare un qualsiasi tipo di recupero poltico da parte delle FDLR di questa iniziativa è possibile ottenere documentazione riguardante l’ordine del giorno e delle decisioni, impegni, scaturiti durante la riunione?

Nella speranza di ricevere vostre risposte che contribuirebbero a chiarire l’argomento ed assicurare la corretta informazione al pubblico, Le porgo i piú distinti saluti.

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...